Il Festival 2021

19esima edizione: uno Shomano ancora frenato dalla pandemia, ma che lascia apparire uno spiraglio di luce abbagliante in fondo al tunnel, una luce che ha la forza del volo sciamanico dei pensieri.
Il nostro Festival è da sempre dialogo.
Cantare i grandi cantautori, in un fil rouge di note e alfabeti vecchi e nuovi come in una liturgia, ne favorisce la conoscenza più intima. Fa calare la loro poiesis nel nostro quotidiano.
Fare rete con il territorio e con il mondo apre orizzonti, fa sì che le montagne attorno a noi non siano barriera ma respiro.
E così la Valle dei Segni, declinati e riletti, diventa sorgente inestinguibile
di linguaggi e suoni, resilienti o innovativi, e si rigenera ogni volta nell’arte dell’incontro.

Nini Giacomelli
Responsabile Artistica del Festival